GESU’ CRISTO E’ IL MESSIA PROMESSO DA DIO – NON ASPETTIAMO ALTRI!

GESU’ CRISTO E’ IL MESSIA PROMESSO DA DIO – NON ASPETTIAMO ALTRI!

Ci sono tanti passi nelle scritture che provano che il MESSIA promesso a Israele è Gesù Cristo. Infatti alcune PROFEZIE, che annunziavano la venuta, la nascita e vita del Messia, si SONO ADEMPIUTE CON LA NASCITA, VITA E MORTE DI GESU’ CRISTO. Leggiamo:

1) PROFEZIA:Isaia 7:15,16 “Perciò il Signore stesso vi darà un segno: Ecco, la giovane concepirà, partorirà un figliuolo, e gli porrà nome Emmanuele.”

ADEMPIMENTO: Matteo 1:18-23Or la nascita di Gesù Cristo avvenne in questo modo. Maria, sua madre, era stata promessa sposa a Giuseppe; e prima che fossero venuti a stare insieme, si trovò incinta per virtù dello Spirito Santo.19 E Giuseppe, suo marito, essendo uomo giusto e non volendo esporla ad infamia, si propose di lasciarla occultamente. 20 Ma mentre avea queste cose nell’animo, ecco che un angelo del Signore gli apparve in sogno, dicendo: Giuseppe, figliuol di Davide, non temere di prender teco Maria tua moglie; perché ciò che in lei è generato, è dallo Spirito Santo. 21 Ed ella partorirà un figliuolo, e tu gli porrai nome Gesù, perché è lui che salverà il suo popolo dai loro peccati. 22 Or tutto ciò avvenne, affinché si adempiesse quello che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: 23 Ecco, la vergine sarà incinta e partorirà un figliuolo, al quale sarà posto nome Emmanuele, che, interpretato, vuol dire: “Iddio con noi”. Vedi anche (Luca1:31-34)

2) PROFEZIA: Michea 5:2 Ma da te, o Bethlehem Efrata, piccola per esser fra i migliai di Giuda, da te mi uscirà colui che sarà dominatore in Israele, le cui origini risalgono ai tempi antichi, ai giorni eterni.”

Matteo 2:5,6 “Ed essi gli dissero: In Betleem di Giudea; poiché così è scritto per mezzo del profeta: 6 E tu, Betleem, terra di Giuda, non sei punto la minima fra le città principali di Giuda; perché da te uscirà un Principe, che pascerà il mio popolo Israele.”

ADEMPIMENTO: Luca 2:1-7 “Or in que’ dì avvenne che un decreto uscì da parte di Cesare Augusto, che si facesse un censimento di tutto l’impero. 2 Questo censimento fu il primo fatto mentre Quirinio governava la Siria. 3 E tutti andavano a farsi registrare, ciascuno alla sua città.

4 Or anche Giuseppe salì di Galilea, dalla città di Nazaret, in Giudea, alla città di Davide, chiamata Betleem, perché era della casa e famiglia di Davide, 5 a farsi registrare con Maria sua sposa, che era incinta. 6 E avvenne che, mentre eran quivi, si compié per lei il tempo del parto; 7 ed ella diè alla luce il suo figliuolo primogenito, e lo fasciò, e lo pose a giacere in una mangiatoia perché non v’era posto per loro nell’albergo.”

3) PROFEZIA: Salmo 69:9 Poiché lo zelo della tua casa mi ha roso, e i vituperi di quelli che ti vituperano son caduti su me”

ADEMPIMENTO: Giovanni 2:13-17 “Or la Pasqua de’ Giudei era vicina, e Gesù salì a Gerusalemme.14 E trovò nel tempio quelli che vendevano buoi e pecore e colombi, e i cambiamonete seduti.15 E fatta una sferza di cordicelle, scacciò tutti fuori del tempio, pecore e buoi; e sparpagliò il danaro dei cambiamonete, e rovesciò le tavole;16 e a quelli che vendeano i colombi, disse: Portate via di qui queste cose; non fate della casa del Padre mio una casa di mercato.

17 E i suoi discepoli si ricordarono che sta scritto: Lo zelo della tua casa mi consuma.”

4) PROFEZIA: Isaia 35:5,6 “Fortificate le mani infiacchite, raffermate le ginocchia vacillanti!

4 Dite a quelli che hanno il cuore smarrito: ‘Siate forti, non temete!’ Ecco il vostro Dio! Verrà la vendetta, la retribuzione di Dio; verrà egli stesso a salvarvi. 5 Allora s’apriranno gli occhi dei ciechi, e saranno sturati gli orecchi de’ sordi; 6 allora lo zoppo salterà come un cervo, e la lingua del muto canterà di gioia; perché delle acque sgorgheranno nel deserto, e de’ torrenti nella solitudine;”

ADEMPIMENTO: Matteo 11:5 “Or Giovanni, avendo nella prigione udito parlare delle opere del Cristo, mandò a dirgli per mezzo de’ suoi discepoli: 3 Sei tu colui che ha da venire, o ne aspetteremo noi un altro? 4 E Gesù rispondendo disse loro: Andate a riferire a Giovanni quello che udite e vedete: 5 i ciechi ricuperano la vista e gli zoppi camminano; i lebbrosi sono mondati e i sordi odono; i morti risuscitano, e l’Evangelo è annunziato ai poveri.”

5) PROFEZIA: Zaccaria 9:9 “Esulta grandemente, o figliuola di Sion, manda gridi d’allegrezza, o figliuola di Gerusalemme; ecco, il tuo re viene a te; egli è giusto e vittorioso, umile e montato sopra un asino, sopra un puledro d’asina.”

ADEMPIMENTO: Luca 19:29-38 “E avvenne che come fu vicino a Betfage e a Betania presso al monte detto degli Ulivi, mandò due de’ discepoli, dicendo: 30 Andate nella borgata dirimpetto, nella quale entrando, troverete legato un puledro d’asino, sopra il quale non è mai montato alcuno; scioglietelo e menatemelo. 31 E se qualcuno vi domanda perché lo sciogliete, direte così: Il Signore ne ha bisogno. 32 E quelli ch’erano mandati, partirono e trovarono le cose com’egli avea lor detto. 33 E com’essi scioglievano il puledro, i suoi padroni dissero loro: Perché sciogliete il puledro? 34 Essi risposero: Il Signore ne ha bisogno. 35 E lo menarono a Gesù; e gettati i loro mantelli sul puledro, vi fecero montar Gesù. ” Vedi anche Matteo 21:1-9Giovanni 12:14,15)

6) PROFEZIA: Zaccaria 11:12,13 “E io dissi loro: ‘Se vi par bene, datemi il mio salario; se no, lasciate stare’. Ed essi mi pesarono il mio salario; trenta sicli d’argento. 13 E l’Eterno mi disse: ‘Gettalo per il vasaio, questo magnifico prezzo al quale m’hanno stimato!’ E io presi i trenta sicli d’argento, e li gettai nella casa dell’Eterno per il vasaio.”

ADEMPIMENTO: Matteo 26:14-16 “Allora uno dei dodici, detto Giuda Iscariot, andò dai capi sacerdoti e disse loro: 15 Che mi volete dare, e io ve lo consegnerò? Ed essi gli contarono trenta sicli d’argento. 16 E da quell’ora cercava il momento opportuno di tradirlo.”

Matteo 27:1-10 “Poi, venuta la mattina, tutti i capi sacerdoti e gli anziani del popolo tennero consiglio contro a Gesù per farlo morire. 2 E legatolo, lo menarono via e lo consegnarono a Pilato, il governatore. 3 Allora Giuda, che l’avea tradito, vedendo che Gesù era stato condannato, si pentì, e riportò i trenta sicli d’argento ai capi sacerdoti ed agli anziani, 4 dicendo: Ho peccato, tradendo il sangue innocente. Ma essi dissero: Che c’importa? 5 Pensaci tu. Ed egli, lanciati i sicli nel tempio, s’allontanò e andò ad impiccarsi. 6 Ma i capi sacerdoti, presi quei sicli, dissero: Non è lecito metterli nel tesoro delle offerte, perché son prezzo di sangue. 7 E tenuto consiglio, comprarono con quel danaro il campo del vasaio da servir di sepoltura ai forestieri. 8 Perciò quel campo, fino al dì d’oggi, è stato chiamato: Campo di sangue. 9 Allora s’adempì quel che fu detto dal profeta: E presero i trenta sicli d’argento, prezzo di colui ch’era stato messo a prezzo, messo a prezzo dai figliuoli d’Israele; 10 e li dettero per il campo del vasaio, come me l’avea ordinato il Signore.”

7) PROFEZIA: Salmo 41:9Perfino l’uomo col quale vivevo in pace, nel quale confidavo, che mangiava il mio pane, ha alzato il calcagno contro a me.”

ADEMPIMENTO: Giovanni 13:18 “Io non parlo di voi tutti; io so quelli che ho scelti; ma, perché sia adempita la Scrittura, colui che mangia il mio pane, ha levato contro di me il suo calcagno.”

8) PROFEZIA: Salmo 69:21 “Anzi mi han dato del fiele per cibo, e, nella mia sete, m’han dato a ber dell’aceto.

ADEMPIMENTO: Matteo 27:33,34E, giunti sul luogo detto Golgota, che vuol dire: “Il luogo del teschio, 34 gli diedero da bere dell’aceto mescolato con fiele; ma egli, avendolo assaggiato, non volle berne.

9) PROFEZIA: Salmo 22:1Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato? Perché te ne stai lontano, senza soccorrermi, senza dare ascolto alle parole del mio gemito?”

ADEMPIMENTO: Matteo 27:46 “ E verso l’ora nona, Gesù gridò con gran voce: Elì, Elì, lamà sabactanì? cioè: Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?”

Marco 15:34 “Ed all’ora nona, Gesù gridò con gran voce: Eloì, Eloì, lamà sabactanì? il che, interpretato, vuol dire: Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?”

10) PROFEZIA: Salmo 22:16 “Poiché cani m’han circondato; uno stuolo di malfattori m’ha attorniato; m’hanno forato le mani e i piedi.”

ADEMPIMENTO: Giovanni 19:18 dove lo crocifissero, assieme a due altri, uno di qua, l’ altro di là, e Gesù nel mezzo.”

Giovanni 20:24-29 “Or Toma, detto Didimo, uno de’ dodici, non era con loro quando venne Gesù. 25 Gli altri discepoli dunque gli dissero: Abbiam veduto il Signore! Ma egli disse loro: Se io non vedo nelle sue mani il segno de’ chiodi, e se non metto il mio dito nel segno de’ chiodi, e se non metto la mia mano nel suo costato, io non crederò. 26 E otto giorni dopo, i suoi discepoli eran di nuovo in casa, e Toma era con loro. Venne Gesù, a porte chiuse, e si presentò in mezzo a loro, e disse: Pace a voi! 27 Poi disse a Toma: Porgi qua il dito, e vedi le mie mani; e porgi la mano e mettila nel mio costato; e non essere incredulo, ma credente. 28 Toma gli rispose e disse: Signor mio e Dio mio! 29 Gesù gli disse: Perché m’hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non han veduto, e hanno creduto!”

11) PROFEZIA: Salmo 22:18spartiscon fra loro i miei vestimenti e tirano a sorte la mia veste.

ADEMPIMENTO: Giovanni 19:23,24 “I soldati dunque, quando ebbero crocifisso Gesù, presero le sue vesti, e ne fecero quattro parti, una parte per ciascun soldato, e la tunica. Or la tunica era senza cuciture, tessuta per intero dall’alto in basso. 24 Dissero dunque tra loro: Non la stracciamo, ma tiriamo a sorte a chi tocchi; affinché si adempisse la Scrittura che dice: Hanno spartito fra loro le mie vesti, e han tirato la sorte sulla mia tunica. Questo dunque fecero i soldati.”

12) PROFEZIA: Isaia 53:9 “Gli avevano assegnata la sepoltura fra gli empi, ma nella sua morte, egli è stato col ricco, perché non aveva commesso violenze né v’era stata frode nella sua bocca.”

ADEMPIMENTO: Matteo 27:57-60Poi, fattosi sera, venne un uomo ricco di Arimatea, chiamato Giuseppe, il quale era divenuto anch’egli discepolo di Gesù. 58 Questi, presentatosi a Pilato, chiese il corpo di Gesù. Allora Pilato comandò che il corpo gli fosse rilasciato. 59 E Giuseppe, preso il corpo, lo involse in un panno lino netto, 60 e lo pose nella propria tomba nuova, che aveva fatta scavar nella roccia, e dopo aver rotolata una gran pietra contro l’apertura del sepolcro, se ne andò.”

Come potete vedere NON può essere solo una coincidenza che tutti questi versetti, e tanti altri che non riporto qui, si siano adempiuti nella nascita, nei patimenti, nella morte sulla croce e nella risurrezione di Gesù Cristo. Questi passi ci dicono chiaro che: il Messia promesso ad Israele è Gesù Cristo. Perchè, come abbiamo visto, con la sua VENUTA e con la sua MORTE, e RISUSCITANDO al terzo giorno, a cagione della nostra giustificazione, Gesù Cristo ha adempiuto SOLO UNA PARTE delle profezie e delle promesse che, sono scritte nella Bibbia in merito al Messia. LE ALTRE PARTI, Gesù Cristo, le completerà quando ritornerà sulla terra.

In tutti questi versetti che ho citato, si capisce chiaramente che, la PRIMA venuta del Messia sarebbe stata come uomo di dolore, come è scritto nel Libro del profeta Isaia:

Isaia 53 “Chi ha creduto a quel che noi abbiamo annunziato? e a chi è stato rivelato il braccio dell’Eterno? 2 Egli è venuto su dinanzi a lui come un rampollo, come una radice ch’esce da un arido suolo; non avea forma né bellezza da attirare i nostri sguardi, né apparenza, da farcelo desiderare. 3 Disprezzato e abbandonato dagli uomini, uomo di dolore, familiare col patire, pari a colui dinanzi al quale ciascuno si nasconde la faccia, era spregiato, e noi non ne facemmo stima alcuna. 4 E, nondimeno, eran le nostre malattie ch’egli portava, erano i nostri dolori quelli di cui s’era caricato; e noi lo reputavamo colpito, battuto da Dio, ed umiliato! 5 Ma egli è stato trafitto a motivo delle nostre trasgressioni, fiaccato a motivo delle nostre iniquità; il castigo, per cui abbiam pace, è stato su lui, e per le sue lividure noi abbiamo avuto guarigione. 6 Noi tutti eravamo erranti come pecore, ognun di noi seguiva la sua propria via; e l’Eterno ha fatto cader su lui l’iniquità di noi tutti. 7 Maltrattato, umiliò se stesso, e non aperse la bocca. Come l’agnello menato allo scannatoio, come la pecora muta dinanzi a chi la tosa, egli non aperse la bocca. 8 Dall’oppressione e dal giudizio fu portato via; e fra quelli della sua generazione chi rifletté ch’egli era strappato dalla terra de’ viventi e colpito a motivo delle trasgressioni del mio popolo? 9 Gli avevano assegnata la sepoltura fra gli empi, ma nella sua morte, egli è stato col ricco, perché non aveva commesso violenze né v’era stata frode nella sua bocca. 10 Ma piacque all’Eterno di fiaccarlo coi patimenti. Dopo aver dato la sua vita in sacrifizio per la colpa, egli vedrà una progenie, prolungherà i suoi giorni, e l’opera dell’Eterno prospererà nelle sue mani. 11 Egli vedrà il frutto del tormento dell’anima sua, e ne sarà saziato; per la sua conoscenza, il mio servo, il giusto, renderà giusti i molti, e si caricherà egli stesso delle loro iniquità. 12 Perciò io gli darò la sua parte fra i grandi, ed egli dividerà il bottino coi potenti, perché ha dato se stesso alla morte, ed è stato annoverato fra i trasgressori, perch’egli ha portato i peccati di molti, e ha interceduto per i trasgressori.”

Profezia che si è puntualmente adempiuta in Gesù Cristo:

Matteo 27:27-37 “Allora egli liberò loro Barabba; e dopo aver fatto flagellare Gesù, lo consegnò perché fosse crocifisso. 27 Allora i soldati del governatore, tratto Gesù nel pretorio, radunarono attorno a lui tutta la coorte. 28 E spogliatolo, gli misero addosso un manto scarlatto; 29 e intrecciata una corona di spine, gliela misero sul capo, e una canna nella man destra; e inginocchiatisi dinanzi a lui, lo beffavano, dicendo: Salve, re de’ Giudei! 30 E sputatogli addosso, presero la canna, e gli percotevano il capo. 31 E dopo averlo schernito, lo spogliarono del manto, e lo rivestirono delle sue vesti; poi lo menaron via per crocifiggerlo. 32 Or nell’uscire trovarono un Cireneo chiamato Simone, e lo costrinsero a portar la croce di Gesù. 33 E venuti ad un luogo detto Golgota, che vuol dire: Luogo del teschio, gli dettero a bere del vino mescolato con fiele; 34 ma Gesù, assaggiatolo, non volle berne. 35 Poi, dopo averlo crocifisso, spartirono i suoi vestimenti, tirando a sorte; 36 e postisi a sedere, gli facevan quivi la guardia. 37 E al disopra del capo gli posero scritto il motivo della condanna: QUESTO È GESÙ IL RE DE’ GIUDEI.”

Poi al suo RITORNO, nei tempi stabiliti da Dio, Gesù Cristo, ritornerà da cielo vittorioso come Re dei re, Signore dei signori. E poi, alla fine dei tempi, sarà il GIUDICE di tutti

Del suo ritorno è scritto:

1Tessalonicesi 4:13-18 “Or, fratelli, non vogliamo che siate in ignoranza circa quelli che dormono, affinché non siate contristati come gli altri che non hanno speranza. 14 Poiché, se crediamo che Gesù morì e risuscitò, così pure, quelli che si sono addormentati, Iddio, per mezzo di Gesù, li ricondurrà con esso lui. 15 Poiché questo vi diciamo per parola del Signore: che noi viventi, i quali saremo rimasti fino alla venuta del Signore, non precederemo quelli che si sono addormentati; 16 perché il Signore stesso, con potente grido, con voce d’arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo, e i morti in Cristo risusciteranno i primi; 17 poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo insiem con loro rapiti sulle nuvole, a incontrare il Signore nell’aria; e così saremo sempre col Signore. 18 Consolatevi dunque gli uni gli altri con queste parole.”

Gesù Cristo, al suo ritorno, dovrà combatterà contro l’anticristo e il falso profeta e contro tutti gli eserciti riuniti li per fare guerra contro di Lui, ma Gesù Cristo li vincerà:

Apocalisse 19:11-21Poi vidi il cielo aperto, ed ecco un cavallo bianco; e colui che lo cavalcava si chiama il Fedele e il Verace; ed egli giudica e guerreggia con giustizia. 12 E i suoi occhi erano una fiamma di fuoco, e sul suo capo v’eran molti diademi; e portava scritto un nome che nessuno conosce fuorché lui. 13 Era vestito d’una veste tinta di sangue, e il suo nome è: la Parola di Dio.14 Gli eserciti che sono nel cielo lo seguivano sopra cavalli bianchi, ed eran vestiti di lino fino bianco e puro.15 E dalla bocca gli usciva una spada affilata per percuoter con essa le nazioni; ed egli le reggerà con una verga di ferro, e calcherà il tino del vino dell’ardente ira dell’Onnipotente Iddio. 16 E sulla veste e sulla coscia porta scritto questo nome: RE DEI RE, SIGNOR DEI SIGNORI. 17 Poi vidi un angelo che stava in piè nel sole, ed egli gridò con gran voce, dicendo a tutti gli uccelli che volano in mezzo al cielo: 18 Venite, adunatevi per il gran convito di Dio, per mangiar carni di re e carni di capitani e carni di prodi e carni di cavalli e di cavalieri, e carni d’ogni sorta d’uomini, liberi e schiavi, piccoli e grandi. 19 E vidi la bestia e i re della terra e i loro eserciti radunati per muover guerra a colui che cavalcava il cavallo e all’esercito suo. 20 E la bestia fu presa, e con lei fu preso il falso profeta che avea fatto i miracoli davanti a lei, coi quali aveva sedotto quelli che aveano preso il marchio della bestia e quelli che adoravano la sua immagine. Ambedue furon gettati vivi nello stagno ardente di fuoco e di zolfo. 21 E il rimanente fu ucciso con la spada che usciva dalla bocca di colui che cavalcava il cavallo; e tutti gli uccelli si satollarono delle loro carni.”

Poi, dopo questa battaglia, Gesù Cristo REGNERA’ sulla terra per mille anni, sulle nazioni rimaste, insieme alla chiesa:

Apocalisse 20:4-6 “Poi vidi dei troni; e a coloro che vi si sedettero fu dato il potere di giudicare. E vidi le anime di quelli che erano stati decollati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e di quelli che non aveano adorata la bestia né la sua immagine, e non aveano preso il marchio sulla loro fronte e sulla loro mano; ed essi tornarono in vita, e regnarono con Cristo mille anni. 5 Il rimanente dei morti non tornò in vita prima che fosser compiti i mille anni. Questa è la prima risurrezione. 6 Beato e santo è colui che partecipa alla prima risurrezione. Su loro non ha potestà la morte seconda ma saranno sacerdoti di Dio e di Cristo e regneranno con lui quei mille anni.”

Dopo i mille anni di regno, Gesù Cristo siederà sul trono bianco e giudicherà tutte le genti, di tutti i tempi. Infatti la scrittura dice che Gesù è stato costituito da Dio Giudice dei vivi e dei morti.Ed egli ci ha comandato di predicare al popolo e di testimoniare ch’egli è quello che da Dio è stato costituito Giudice dei vivi e dei morti.” (Atti 10:42) Quindi tutti gli uomini saranno giudicate dalle loro opere, e chi non sarà trovato scritto nel libro della vita, sarà gettato nel fuoco eterno, dal Signore Gesù Cristo:

Apocalisse 20:11-15Poi vidi un gran trono bianco e Colui che vi sedeva sopra, dalla cui presenza fuggiron terra e cielo; e non fu più trovato posto per loro. 12 E vidi i morti, grandi e piccoli, che stavan ritti davanti al trono; ed i libri furono aperti; e un altro libro fu aperto, che è il libro della vita; e i morti furon giudicati dalle cose scritte nei libri, secondo le opere loro. 13 E il mare rese i morti ch’erano in esso; e la morte e l’Ades resero i loro morti, ed essi furon giudicati, ciascuno secondo le sue opere. 14 E la morte e l’Ades furon gettati nello stagno di fuoco. Questa è la morte seconda, cioè, lo stagno di fuoco. 15 E se qualcuno non fu trovato scritto nel libro della vita, fu gettato nello stagno di fuoco.”

Concludo dicendo: noi che abbiamo creduto in Gesù Cristo, nel Figliuolo di Dio, stiamo aspettando il ritorno di Gesù Cristo, NON come Messia, perché Gesù Cristo ha già adempiuto questa parte del suo mandato. MA lo stiamo aspettando come “RE DEI RE, SIGNOR DEI SIGNORI.” Per cui NON fidatevi di coloro che si professano cristiani e dicono che il messia deve ancora venire, perché come ho già scritto, il MESSIA è già venuto, circa duemila anni fa, è morto sulla croce per i nostri peccati, ed risorto il terzo giorno. Per cui noi NON ASPETTIAMO ALTRI MESSIA O MEDIATORI. Perchè è scritto: “Poiché v’è un solo Dio ed anche un solo mediatore fra Dio e gli uomini, Cristo Gesù uomo, 6 il quale diede se stesso qual prezzo di riscatto per tutti; fatto che doveva essere attestato a suo tempo” (1Timoteo 2:5,6) Quindi GESU’ CRISTO è l’Unico MESSIA mandato da Dio ed è anche l’Unico MEDIATORE fra Dio e gli uomini.

Dio vi benedica

Giuseppe Palamara

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.