MA DAVVERO DAVIDE SI ERA, “SCOPERTO” (facendo vedere parti intime), QUANDO SALTAVA DAVANTI AL SIGNORE?

MA DAVVERO DAVIDE SI ERA, “SCOPERTO” (facendo vedere parti intime), QUANDO SALTAVA DAVANTI AL SIGNORE?

Leggiamo dove vengono riportati i fatti:

2Samuele 6:11-23 “E l’arca dell’Eterno rimase tre mesi in casa di Obed-Edom di Gath, e l’Eterno benedisse Obed-Edom e tutta la sua casa. 12 Allora fu detto al re Davide: ‘L’Eterno ha benedetto la casa di Obed-Edom e tutto quel che gli appartiene, a motivo dell’arca di Dio’. Allora Davide andò e trasportò l’arca di Dio dalla casa di Obed-Edom su nella città di Davide, con gaudio. 13 Quando quelli che portavan l’arca dell’Eterno avean fatto sei passi, s’immolava un bue ed un vitello grasso. 14 E Davide danzava a tutta forza davanti all’Eterno, e s’era cinto di un efod di lino. 15 Così Davide e tutta la casa d’Israele trasportarono su l’arca dell’Eterno con giubilo e a suon di tromba. 16 Or avvenne che come l’arca dell’Eterno entrava nella città di Davide, Mical, figliuola di Saul, guardò dalla finestra; e vedendo il re Davide che saltava e danzava dinanzi all’Eterno, lo disprezzò in cuor suo. 17 Portaron dunque l’arca dell’Eterno, e la collocarono al suo posto, in mezzo alla tenda che Davide avea rizzato per lei; e Davide offrì olocausti e sacrifizi di azioni di grazie dinanzi all’Eterno. 18 Quand’ebbe finito d’offrire gli olocausti e i sacrifizi di azioni di grazie, Davide benedisse il popolo nel nome dell’Eterno degli eserciti, 19 e distribuì a tutto il popolo, a tutta la moltitudine d’Israele, uomini e donne, un pane per uno, una porzione di carne e una schiacciata di fichi secchi. Poi tutto il popolo se ne andò, ciascuno a casa sua. 20 E come Davide se ne tornava per benedire la sua famiglia, Mical, figliuola di Saul, gli uscì incontro e gli disse: ‘Bell’onore s’è fatto oggi il re d’Israele a scoprirsi davanti agli occhi delle serve de’ suoi servi, come si scoprirebbe un uomo da nulla!’ 21 Davide rispose a Mical: ‘L’ho fatto dinanzi all’Eterno che m’ha scelto invece di tuo padre e di tutta la sua casa per stabilirmi principe d’Israele, del popolo dell’Eterno; sì, dinanzi all’Eterno ho fatto festa. 22 Anzi mi abbasserò anche più di così, e mi renderò abbietto agli occhi miei; eppure, da quelle serve di cui tu parli, proprio da loro, io sarò onorato!’ 23 E Mical, figlia di Saul, non ebbe figliuoli fino al giorno della sua morte.”

Confrontiamo con il Libro delle Cronache:

1Cronache 15:25-29 “Davide, gli anziani d’Israele e i capi di migliaia si misero in cammino per trasportare l’arca del patto dell’Eterno dalla casa di Obed-Edom, con gaudio. 26 E poiché Dio prestò assistenza ai Leviti che portavan l’arca del patto dell’Eterno, fu offerto un sacrifizio di sette giovenchi e di sette montoni. 27 Davide indossava un manto di lino fino, come anche tutti i Leviti che portavano l’arca, i cantori, e Kenania, capo musica fra i cantori; e Davide avea sul manto un efod di lino. 28 Così tutto Israele portò su l’arca del patto dell’Eterno con grida di gioia, a suon di corni, di trombe, di cembali, di saltèri e d’arpe. 29 E come l’arca del patto dell’Eterno giunse alla città di Davide, Mical, figliuola di Saul, guardava dalla finestra: e vedendo il re Davide che danzava e saltava, lo sprezzò in cuor suo.”

Come potete vedere leggendo attentamente i versetti sopra, si comprende bene che, Davide saltando per la gioia, di essere davanti a Dio, NON POTEVA, “scoprirsi” in modo che si potessero vedere alcune parti nude del corpo, come dicono alcuni. Perchè quel giorno, Davide, come riportano le scritture, aveva addosso un manto e un Efod di lino, sopra i suoi vestiti, come i Leviti e i cantori. Infatti abbiamo letto che: Davide indossava un manto di lino fino, come anche tutti i Leviti che portavano l’arca, i cantori, e Kenania, capo musica fra i cantori; e Davide avea sul manto un efod di lino.” (1Croniche 15:27). In pratica, Davide, quel giorno, si è voluto abbassare e umiliare, davanti al Signore, scendendo in strada insieme al popolo, indossando appunto un Efod di lino, SOPRA il manto e sopra gli altri indumenti che indossava. Per cui NON è vero che, Davide era vestito SOLAMENTE con un Efod di lino, come tanti dicono, perchè come abbiamo visto, le scritture lo smentiscono. Allora, perché Davide, quel giorno, andando ad accogliere l’Arca di Dio, NON va vestito da re, ma si spoglia degli abiti reali e si veste come uno del popolo? Perchè, Davide sapeva benissimo, che c’era UN SOLO RE D’ISRAELE, e questo Re NON era Davide, ma DIO,L’IDDIO D’ISRAELE”, infatti così è scritto: “Io sono l’Eterno, il vostro Santo, il creatore d’Israele, il vostro re.” (Isaia 43:15)

E anche: “Così parla l’Eterno, re d’Israele e suo redentore, l’Eterno degli eserciti: Io sono il primo e sono l’ultimo, e fuori di me non v’è Dio.” (Isaia 44:6)

Quindi, Davide, sapendo di andare davanti a Dio, si abbassa dalla sua posizione di re, si spoglia degli abiti regali e si veste con abiti umili, e va a ricevere, insieme ai Leviti, e a tutto il popolo, il VERO Re d’Israele, Dio. (Davide amava Dio e lo temeva, sapeva bene quello che era successo tre mesi prima, nel primo tentativo di riportare l’Arca in città, che un certo Uzza ha toccato l’Arca, così il Signore lo ha fatto morire. Davide vedendo quello che era successo, temendo Dio, non ha voluto più in quel giorno, riportare l’Arca in Gerusalemme e provvisoriamente, l’ha fatta sistemare in casa di un certo Obed-Edom.)

Per cui, NON è assolutamente pensabile, che Davide avrebbe tentato il Signore, facendo vedere le sue vergogne, mentre danzava e saltava, davanti a Dio e davanti al popolo. Nel rimprovero che la moglie fa a Davide, si comprende bene, che cosa intendesse Mical, dicendo “scoprirsi”, infatti Mical dice: “Bell’onore s’è fatto oggi il re d’Israele a scoprirsi davanti agli occhi delle serve de’ suoi servi, come si scoprirebbe un uomo da nulla!” Come potete leggere, Mical, rimprovera Davide dicendogli, che si era scoperto davanti alle SUE serve e davanti ai SUOI servi, di casa sua, NON CHE DAVIDE SI ERA “SCOPERTO” DAVANTI AL POPOLO E DAVANTI A DIO, andando a ricevere l’Arca. Infatti quel “scoprirsi” davanti agli occhi delle serventi e dei servitori, voleva dire che, quel giorno, Davide, spogliandosi dagli abiti regali, gli abiti che vestiva normalmente, essendo il re d’Israele, si era fatto vedere dai suoi servitori, come, un semplice uomo, come uno del popolo, “un uomo da nulla”. Altrimenti, se fosse stato vero che Davide, mentre saltava, aveva fatto vedere alcune parti intime, Mical lo avrebbe rimproverato dicendogli, che si era “scoperto” davanti a Dio, davanti ai Leviti, davanti ai suoi servitori e davanti a tutto il popolo. Invece come abbiamo visto, Mical lo ha SOLO rimproverato di essersi scoperto davanti ai suoi servitori. Per cui Davide, avendo capito bene, che cosa intendesse sua moglie, gli risponde dicendo:sì, dinanzi all’Eterno ho fatto festa. 22 Anzi mi abbasserò anche più di così, e mi renderò abbietto agli occhi miei; eppure, da quelle serve di cui tu parli, proprio da loro, io sarò onorato!’. Vedete? Davide ha capito bene a cosa si riferisse la moglie, infatti dice di essersi “abbassato” “umiliato”, davanti a Dio, NON si è giustificato perchè qualcuno aveva visto le sue parti intime, mentre danzava. Infatti, se il rimprovero della moglie, fosse stato veramente per aver fatto vedere parti del corpo nude ai servitori, la risposta di Davide sarebbe stata diversa, invece Davide ha capito bene, il pensiero della moglie e ha risposto giustamente.

Concludo dicendo che, Davide NON poteva “scoprirsi” (far vedere parti intime), perché oltre ai vestiti umili, era vestito come i Leviti, con manto e con Efod di lino. Inoltre, se i sacerdoti e i Leviti, vedevano Davide, che mentre danzava e saltava si vedevano parti intime del corpo, loro stessi avrebbero ripreso Davide. Invece NON è successo niente di “strano”, mentre portavano l’Arca a Gerusalemme. Quindi, da quello che abbiamo letto, possiamo dire che, quel giorno, Davide, si era ABBASSATO, UMILIATO dalla sua posizione di re, si è svestito dai suoi abiti regali, e ha indossato abiti umili, COME UNO DEL POPOLO. Poi, insieme ai sacerdoti, ai Leviti e a tutto il popolo, è andato a prendere l’Arca di Dio, e pieno di gioia danzava e saltava, davanti all’Arca del Patto, davanti alla presenza di Dio, davanti al VERO RE D’ISRAELE.

Quindi la risposta è NO, Davide NON si è mai “scoperto”, nel senso, che ha fatto vedere parti intime del suo corpo, saltando e danzando, davanti al Signore.

Giuseppe Palamara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.