Chi sono e in cosa credo

Chi sono e in cosa credo

 

Mi chiamo Giuseppe Palamara, sono un Cristiano Evangelico Pentecostale.

CREDO

1) Nella Bibbia: Credo nella Bibbia ( Vecchio Testamento e Nuovo Testamento ) che è la Parola di Dio ed è ispirata da Dio stesso come è scritto in:

2 Timoteo 3:16-17 “Tutta la scrittura è divinamente inspirata, ed utile ad insegnare, ad arguire, a correggere,ad ammaestrare in giustizia; acciocchè l’uomo di Dio sia compiuto, appieno fornito per ogni buona opera.”

2 Pietro 1:19-21 “Noi abbiamo ancora la parola profetica più ferma, alla quale fate bene di attendere, come ad una lampana rilucente in un luogo scuro, finchè schiarisca il giorno, e che la stella mattutina sorga ne’ cuori vostri; sapendo questo imprima, che alcuna profezia della scrittura non è di particolare interpretazione. Perciocchè la profezia non fu già recata per volontà umana; ma i santi uomini di Dio hanno parlato, essendo sospinti dallo Spirito Santo.”

2) Sono Cristiano: di Gesù Cristo, il Messia, il Salvatore, l’unica Via che porta al Padre celeste, l’unico Nome dato per la salvezza degli uomini.

Giovanni 14:6 “Gesù gli disse: Io son la via, la verità, e la vita; niuno viene al Padre se non per me.”

Atti 4:12 “E in niun altro è la salute; poichè non vi è alcun altro nome sotto il cielo, che sia dato agli uomini, per lo quale ci convenga esser salvati.”

3) Sono evangelico: perché credo nell’Evangelo, (buona notizia), di Dio. Predicato da Gesù, dagli Apostoli, da Paolo e dagli altri servitori e testimoni di Gesù Cristo.

4) Sono pentecostale: perché credo nella promessa, che avrebbe mandato un altro Consolatore, fatta da Gesù Cristo:

Giovanni 14:26 “Ma il Consolatore, cioè lo Spirito Santo, il quale il Padre manderà nel nome mio, esso v’insegnerà ogni cosa, e vi rammemorerà tutte le cose che io vi ho dette.”

Atti 1:4,5,8 “E, ritrovandosi con loro, ordinò loro che non si dipartissero di Gerusalemme; ma che aspettassero la promessa del Padre, la quale, diss’egli, voi avete udita da me. Perciocchè Giovanni battezzò con acqua, ma voi sarete battezzati con lo Spirito Santo, fra qui e non molti giorni. Ma voi riceverete la virtù dello Spirito Santo, il qual verrà sopra voi; e mi sarete testimoni, e in Gerusalemme, e in tutta la Giudea, e in Samaria, infino all’estremità della terra.”

Atti 2:1-18 “E COME il giorno della Pentecoste fu giunto, tutti erano insieme di pari consentimento. E di subito si fece dal cielo un suono, come di vento impetuoso che soffia, ed esso riempiè tutta la casa, dove essi sedevano. Ed apparvero loro delle lingue spartite, come di fuoco; e ciascuna d’esse si posò sopra ciascun di loro.E tutti furono ripieni dello Spirito Santo, e cominciarono a parlar lingue straniere, secondo che lo Spirito dava loro a ragionare. Or in Gerusalemme dimoravano dei Giudei, uomini religiosi, d’ogni nazione di sotto il cielo. Ora, essendosi fatto quel suono, la moltitudine si radunò, e fu confusa; perciocchè ciascun di loro li udiva parlar nel suo proprio linguaggio. E tutti stupivano, e si maravigliavano, dicendo gli uni agli altri: Ecco, tutti costoro che parlano non son eglino Galilei? Come adunque li udiam noi parlare ciascuno nel nostro proprio natio linguaggio? Noi Parti, e Medi, ed Elamiti, e quelli che abitiamo in Mesopotamia, in Giudea, ed in Cappadocia, in Ponto, e nell’Asia; nella Frigia, e nella Panfilia; nell’Egitto, e nelle parti della Libia ch’è di rincontro a Cirene; e noi avveniticci Romani; e Giudei, e proseliti; Cretesi, ed Arabi; li udiamo ragionar le cose grandi di Dio ne’ nostri linguaggi. E tutti stupivano, e ne stavan sospesi, dicendo l’uno all’altro: Che vuol esser questo? Ma altri, cavillando, dicevano: Son pieni di vin dolce. MA Pietro, levatosi in piè, con gli undici, alzò la sua voce, e ragionò loro, dicendo: Uomini Giudei, e voi tutti che abitate in Gerusalemme, siavi noto questo, e ricevete le mie parole ne’ vostri orecchi. Perciocchè costoro non son ebbri, come voi stimate, poichè non sono più che le tre ore del giorno. Ma quest’è quello che fu detto dal profeta Gioele: Ed avverrà negli ultimi giorni, dice Iddio, che io spanderò del mio Spirito sopra ogni carne; e i vostri figliuoli, e le vostre figliuole profetizzeranno; e i vostri giovani vedranno delle visioni, e i vostri vecchi sogneranno de’ sogni. E in quei giorni io spanderò dello Spirito mio sopra i miei servitori, e sopra le mie serventi; e profetizzeranno.”

Credo anche nei miracoli, nei segni che accompagneranno coloro che avranno creduto, e nei doni spirituali, ancora oggi dati da Dio a chi crede e non c’è scritto da nessuna parte che questi segni erano solamente per il tempo in cui hanno vissuto gli Apostoli, perché Dio non cambia mai, gli uomini cambiano, Dio è sempre lo stesso.

Marco 16:15-18 “Ed egli disse loro: Andate per tutto il mondo, e predicate l’evangelo ad ogni creatura. Chi avrà creduto, e sarà stato battezzato, sarà salvato; ma chi non avrà creduto sarà condannato. Or questi segni accompagneranno coloro che avranno creduto: Cacceranno i demoni nel mio nome; parleranno nuovi linguaggi; torranno via i serpenti; ed avvegnachè abbiano bevuta alcuna cosa mortifera, quella non farà loro alcun nocimento; metteranno le mani sopra gl’infermi, ed essi staranno bene.”

1 Corinzi 12:4-11 “Or vi sono diversità di doni; ma non vi è se non un medesimo Spirito. Vi sono ancora diversità di ministeri; ma non vi è se non un medesimo Signore. Vi son parimente diversità d’operazioni; ma non vi è se non un medesimo Iddio, il quale opera tutte le cose in tutti. Ora a ciascuno è data la manifestazion dello Spirito per ciò che è utile e spediente. Poichè ad uno è data, per lo Spirito, parola di Sapienza; e ad un altro, secondo il medesimo Spirito, parola di scienza; e ad un altro fede, nel medesimo Spirito; e ad un altro doni delle guarigioni, per lo medesimo Spirito; e ad un altro l’operar potenti operazioni; e ad un altro profezia; e ad un altro discernere gli spiriti; e ad un altro diversità di lingue; e ad un altro l’interpretazion delle lingue. Or tutte queste cose opera quell’uno e medesimo Spirito, distribuendo particolarmente i suoi doni a ciascuno, come egli vuole.”

1 Corinzi 12:28-31 “E Iddio ne ha costituiti nella chiesa alcuni, prima apostoli, secondamente profeti, terzamente dottori; poi ha ordinate le potenti operazioni; poi i doni delle guarigioni, i sussidii, i governi, le diversità delle lingue. Tutti sono eglino apostoli? tutti sono eglino profeti? tutti sono eglino dottori? Tutti hanno eglino il dono delle potenti operazioni? tutti hanno eglino i doni delle guarigioni? parlano tutti diverse lingue? tutti sono eglino interpreti? Or appetite, come a gara, i doni migliori; e ancora io ve ne mostrerò una via eccellentissima.”

5) Sono salvato per Grazia: credo che Iddio nella Sua infinita Misericordia e nel Suo grande Amore ha mandato il Suo Unigenito Figliuolo Gesù Cristo a morire sulla croce per i miei peccati e che lo Ha risuscitato al terzo giorno per la mia giustificazione, lavato nel sangue di Gesù da tutti i miei peccati, nato di nuovo. Per cui credo che sono salvato per Grazia, giustificato davanti a Dio, mediante la fede in Gesù Cristo, questo non per i miei meriti, ma è un dono di Dio.

Efesini 2:1-9 “ E V’HA risuscitati ancor voi, che eravate morti ne’ falli, e ne’ peccati. Ne’ quali già camminaste, seguendo il secolo di questo mondo, secondo il principe della podestà dell’aria, dello spirito che opera al presente ne’ figliuoli della disubbidienza. Fra i quali ancora noi tutti vivemmo già nelle concupiscenze della nostra carne, adempiendo le voglie della carne, e de’ pensieri; ed eravam di natura figliuoli d’ira, come ancora gli altri. Ma Iddio, che è ricco in misericordia, per la sua molta carità, della quale ci ha amati; eziandio mentre eravamo morti ne’ falli, ci ha vivificati in Cristo voi siete salvati per grazia; e ci ha risuscitati con lui, e con lui ci ha fatti sedere ne’ luoghi celesti, in Cristo Gesù. Acciocchè mostrasse ne’ secoli avvenire l’eccellenti ricchezze della sua grazia, in benignità inverso noi, in Cristo Gesù. Perciocchè voi siete salvati per la grazia, mediante la fede, e ciò non è da voi, è il dono di Dio. Non per opere, acciocchè niuno si glorii.”

Galati 2:16 “sapendo che l’uomo non è giustificato per le opere della legge, ma per la fede di Gesù Cristo, abbiamo ancora noi creduto in Cristo Gesù, acciocchè fossimo giustificati per la fede di Cristo, e non per le opere della legge; perciocchè niuna carne sarà giustificata per le opere della legge.”

Giovanni 3:1-7 “Or v’era un uomo, d’infra i Farisei, il cui nome era Nicodemo, rettor de’ Giudei. Costui venne a Gesù di notte, e gli disse: Maestro, noi sappiamo che tu sei un dottore venuto da Dio; poichè niuno può fare i segni che tu fai, se Iddio non è con lui. Gesù rispose, e gli disse: In verità, in verità, io ti dico, che se alcuno non è nato di nuovo, non può vedere il regno di Dio. Nicodemo gli disse: Come può un uomo, essendo vecchio, nascere? può egli entrare una seconda volta nel seno di sua madre, e nascere? Gesù rispose: In verità, in verità, io ti dico, che se alcuno non è nato d’acqua e di Spirito, non può entrare nel regno di Dio. Ciò che è nato dalla carne è carne; ma ciò che è nato dallo Spirito è spirito. Non maravigliarti ch’io ti ho detto che vi convien nascer di nuovo.”

6) Nel Proponimento dell’elezione di Dio: Credo che la Bibbia insegna che Dio ha preconosciuti i suoi eletti prima della fondazione del mondo e perciò predestinati ad esser conformi all’immagine di Gesù Cristo:

Romani 8:28-30 “Or noi sappiamo che tutte le cose cooperano al bene, a coloro che amano Iddio; i quali son chiamati secondo il suo proponimento. Perciocchè coloro che egli ha innanzi conosciuti, li ha eziandio predestinati ad esser conformi all’immagine del suo Figliuolo; acciocchè egli sia il primogenito fra molti fratelli. E coloro ch’egli ha predestinati, essi ha eziandio chiamati; e coloro ch’egli ha chiamati, essi ha eziandio giustificati; e coloro ch’egli ha giustificati, essi ha eziandio glorificati.”

Romani 9:11-13 ”Perciocchè, non essendo ancor nati i figliuoli, e non avendo fatto bene o male alcuno acciocchè il proponimento di Dio secondo l’elezione dimorasse fermo, non per le opere, ma per colui che chiama, le fu detto: Il maggiore servirà al minore, secondo ch’egli è scritto: Io ho amato Giacobbe, ed ho odiato Esaù.”

Efesini 1:4,5 In lui ci ha Dio eletti avanti la fondazione del mondo, acciocchè siamo santi, ed irreprensibili nel suo cospetto, in carità; 5 avendoci predestinati ad adottarci per Gesù Cristo, a sè stesso, secondo il beneplacito della sua volontà,”

Efesini 1:9-12 “avendoci dato a conoscere il misterio della sua volontà secondo il suo beneplacito, il quale egli avea determinato in sè stesso. Che è di raccogliere, nella dispensazione del compimento de’ tempi, sotto un capo, in Cristo, tutte le cose, così quelle che son nei cieli, come quelle che son sopra la terra. In lui siamo stati fatti eredi, essendo stati predestinati secondo il proponimento di colui che opera tutte le cose secondo il consiglio della sua volontà; acciocchè siamo alla lode della sua gloria, noi che prima abbiamo sperato in Cristo.”

2Timoteo 1:9 “Il qual ci ha salvati, e ci ha chiamati per santa vocazione; non secondo le nostre opere, ma secondo il proprio proponimento, e grazia, la quale ci è stata data in Cristo Gesù avanti i tempi de’ secoli.”

7) Nella Trinità: Credo che il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo sono tre Persone distinte e che formano l’unico Grande Dio.

Dio Padre:

Matteo 3:17 “Ed ecco una voce dal cielo, che disse: Questo è il mio diletto Figliuolo, nel quale io prendo il mio compiacimento.”

Matteo 17:5 “Mentre egli parlava ancora, ecco, una nuvola lucida li adombrò; ed ecco, una voce venne dalla nuvola, dicendo: Questo è il mio diletto Figliuolo, in cui ho preso il mio compiacimento; ascoltatelo.”

Dio Figlio: Giovanni 1:1-3 e 14

“NEL principio la Parola era, e la Parola era appo Dio, e la Parola era Dio. Essa era nel principio appo Dio. Ogni cosa è stata fatta per mezzo di essa; e senz’essa niuna cosa fatta è stata fatta. E la Parola è stata fatta carne, ed è abitata fra noi e noi abbiam contemplata la sua gloria, gloria, come dell’unigenito proceduto dal Padre, piena di grazia, e di verità.”

Dio Spirito Santo: Genesi 1:2

“E la terra era una cosa deserta e vacua; e tenebre erano sopra la faccia dell’abisso. E lo Spirito di Dio si moveva sopra la faccia delle acque.”

Luca 3:21-22   ( Tutta la trinità insieme) “ORA avvenne che mentre tutto il popolo era battezzato, Gesù ancora, essendo stato battezzato, ed orando, il cielo si aperse;  e lo Spirito Santo scese sopra di lui, in forma corporale, a guisa di colomba; e venne una voce dal cielo, dicendo: Tu sei il mio dilettoFigliuolo; in te ho preso il mio compiacimento.”

La Trinità:

Genesi: 1:26 “Poi Iddio disse: Facciamo l’uomo alla nostra immagine, secondo la nostra somiglianza; ed abbia la signoria sopra i pesci del mare, e sopra gli uccelli del cielo, e sopra le bestie, e sopra tutta la terra, e sopra ogni rettile che serpe sopra la terra.”

Matteo 28:19 “Andate adunque, ed ammaestrate tutti i popoli; battezzandoli nel nome del Padre, e del Figliuolo, e dello Spirito Santo;”

8  ) Nel ritorno di Gesù Cristo: Credo che Gesu ritornerà dal cielo, perché lo ha promesso Lui stesso, per portarmi con lui insieme a tutti quelli che hanno creduto in Lui, per ereditare la vita eterna.

Giovanni 14:1-3 “Il vostro cuore non sia turbato; voi credete in Dio, credete ancora in me. Nella casa del Padre mio vi son molte stanze; se no, io ve l’avrei detto; io vo ad apparecchiarvi il luogo. E quando io sarò andato, e vi avrò apparecchiato il luogo, verrò di nuovo, e vi accoglierò appresso di me, acciocchè dove io sono, siate ancora voi.”

Matteo 24:30-31 “Ed allora apparirà il segno del Figliuol dell’uomo, nel cielo; allora ancora tutte le nazioni della terra faranno cordoglio, e vedranno il Figliuol dell’uomo venir sopra le nuvole del cielo, con potenza, e gran gloria. Ed egli manderà i suoi angeli, con tromba, e gran grido; ed essi raccoglieranno i suoi eletti da’ quattro venti, dall’un de’ capi del cielo infino all’altro.”

Atti 1:9-11 “E, dette queste cose, fu elevato, essi veggendolo; ed una nuvola lo ricevette, e lo tolse d’innanzi agli occhi loro. E come essi aveano gli occhi fissi in cielo, mentre egli se ne andava, ecco, due uomini si presentarono loro in vestimenti bianchi. I quali ancora dissero: Uomini Galilei, perchè vi fermate riguardando verso il cielo? Questo Gesù, il quale è stato accolto in cielo d’appresso voi, verrà nella medesima maniera che voi l’avete veduto andare in cielo.”

Apocalisse 1:7 “Ecco, egli viene con le nuvole, ed ogni occhio lo vedrà, eziandio quelli che l’hanno trafitto: e tutte le nazioni della terra faran cordoglio per lui. Sì, Amen.”

Daniele 7:13-14 “Io riguardava nelle visioni notturne, ed ecco, con le nuvole del cielo, veniva uno, simile ad un figliuol d’uomo; ed egli pervenne fino all’Antico de’ giorni, e fu fatto accostar davanti a lui. Ed esso gli diede signoria, e gloria, e regno; e tutti i popoli, nazioni, e lingue, devono servirgli; la sua signoria è una signoria eterna, la qual non trapasserà giammai; e il suo regno è un regno che non sarà giammai distrutto.”

1Tessalonicesi 4:13-18 “ORA, fratelli, noi non vogliamo che siate in ignoranza intorno a quelli che dormono; acciocchè non siate contristati, come gli altri che non hanno speranza. Poichè, se crediamo che Gesù è morto, ed è risuscitato, Iddio ancora addurrà con lui quelli che dormono in Gesù. Perciocchè noi vi diciamo questo per parola del Signore: che noi viventi, che sarem rimasti fino alla venuta del Signore, non andremo innanzi a coloro che dormono. Perciocchè il Signore stesso, con acclamazion di conforto, con voce di arcangelo, e con tromba di Dio, discenderà dal cielo; e quelli che son morti in Cristo risusciteranno primieramente. Poi noi viventi, che saremo rimasti, saremo insieme con loro rapiti nelle nuvole, a scontrare il Signore nell’aria; e così saremo sempre col Signore. Consolatevi adunque gli uni gli altri con queste parole.”

Quindi, vita eterna per tutti coloro che avranno accettato l’Unigenito Figliuolo di Dio, Gesù Cristo, come Personale Salvatore.

9) Castigo per gli increduli: morte eterna per quelli che non conoscono Dio e per coloro che non ubbidiscono all’evangelo del nostro Signor Gesù Cristo.

2Tessalonicesi 1:6-9 “Poichè è cosa giusta dinnanzi a Dio, di rendere afflizione a coloro che vi affliggono; ed a voi, che siete afflitti, requie con noi, quando il Signor Gesù Cristo apparirà dal cielo, con gli angeli della sua potenza; con fuoco fiammeggiante, prendendo vendetta di coloro che non conoscono Iddio, e di coloro che non ubbidiscono all’evangelo del Signor nostro Gesù Cristo. I quali porteranno la pena, la perdizione eterna, dalla faccia del Signore, e dalla gloria della sua possanza.”

1Corinzi 6:9,10“Non sapete voi che gl’ingiusti non erederanno il regno di Dio? Non v’ingannate; nè i fornicatori, nè gl’idolatri, nè gli adulteri, nè i molli, nè quelli che usano co’ maschi; nè i ladri, nè gli avari, nè gli ubbriachi, nè gli oltraggiosi, nè i rapaci, non erederanno il regno di Dio.”

Apocalisse 21:8 “Ma, quant’è a’ codardi, ed agl’increduli, ed a’ peccatori, ed agli abbominevoli, ed a’ micidiali, ed a’ fornicatori, ed a’ maliosi, ed agli idolatri, ed a tutti i mendaci, la parte loro sarà nello stagno ardente di fuoco, e di zolfo, che è la morte seconda.”

Apocalisse 20:12-15 “Ed io vidi i morti, grandi e piccoli, che stavano ritti davanti al trono; e i libri furono aperti; e un altro libro fu aperto, che è il libro della vita; e i morti furono giudicati dalle cose scritte ne’ libri, secondo le opere loro. E il mare rendè i morti che erano in esso; parimente la morte e l’inferno renderono i lor morti; ed essi furono giudicati, ciascuno secondo le sue opere. E la morte e l’inferno furon gettati nello stagno del fuoco. Questa è la morte seconda. E se alcuno non fu trovato scritto nel libro della vita, fu gettato nello stagno del fuoco.”

Ho voluto scrivere quello in cui credo. Ho cercato di far parlare solamente la Parola di Dio, perché solo lo Spirito di Dio può toccare i cuori. E tutto quello di cui abbiamo bisogno è scritto nella Bibbia. Come dice l’Apostolo Paolo a Timoteo:

2 Timoteo 3:16-17 “Tutta la scrittura è divinamente inspirata, ed utile ad insegnare, ad arguire, a correggere,ad ammaestrare in giustizia; acciocchè l’uomo di Dio sia compiuto, appieno fornito per ogni buona opera.”

Quindi spero con tutto il mio cuore, che Dio tocchi i cuori di coloro che leggeranno questo scritto.

Il Signore vi benedica

Giuseppe Palamara, da Genova

Per contattarmi :

Sono su Facebook come,  Giuseppe Palamara

o tramite mail : palamarag@hotmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.