LA CHIAMATA DI ABRAMO

LA CHIAMATA DI ABRAMO

Premessa: Con questo scritto NON voglio e NON mi permetterei mai di dubitare della fede, che Abramo aveva verso Dio, (magari avessi io la metà di quella fede). Quindi, voglio parlarvi di una parziale disubbidienza di Abramo, al comando che Dio gli aveva dato, quando era ancora in Ur dei Caldei. Per cui, ricordiamoci che, anche Abramo era un uomo soggetto a sbagliare, come noi. Infatti, nella Bibbia è scritto: “Che dunque? Abbiam noi qualche superiorità? Affatto; perché abbiamo dianzi provato che tutti, Giudei e Greci, sono sotto il peccato, 10 siccome è scritto: Non v’è alcun giusto, neppur uno.” (Romani 3:9,10)

Naturalmente, in questo scritto, NON mi riferisco a quando Abramo, in due occasioni, ha detto che, sua moglie Sara era sua sorella, perché in effetti, Sara, era veramente anche sua sorella. Infatti Sara, era figlia di suo padre ma non di sua madre: “Inoltre, ella è proprio mia sorella, figliuola di mio padre, ma non figliuola di mia madre; ed è diventata mia moglie.” (Genesi 20:12) Continua a leggere