IL RE DI GLORIA!

IL RE DI GLORIA!

Il Salmista, nella seconda parte del Salmo 24, parla di un Re di gloria, vediamo di capire di chi sta parlando:

Salmo 24 “All’Eterno appartiene la terra e tutto ciò ch’è in essa, il mondo e i suoi abitanti. 2 Poich’egli l’ha fondata sui mari, e l’ha stabilita sui fiumi. 3 Chi salirà al monte dell’Eterno? e chi potrà stare nel luogo suo santo? 4 L’uomo innocente di mani e puro di cuore, che non eleva l’animo a vanità, e non giura con intenti di frode. 5 Egli riceverà benedizione dall’Eterno, e giustizia dall’Iddio della sua salvezza. 6 Tale è la generazione di quelli che lo cercano, di quelli che cercan la tua faccia, o Dio di Giacobbe. Sela.

7 O porte, alzate i vostri capi; e voi, porte eterne, alzatevi; e il Re di gloria entrerà. 8 Chi è questo Re di gloria? È l’Eterno, forte e potente, l’Eterno potente in battaglia. 9 O porte, alzate i vostri capi; alzatevi, o porte eterne, e il Re di gloria entrerà. 10 Chi è questo Re di gloria? È l’Eterno degli eserciti; egli è il Re di gloria. Sela.” Continua a leggere

LA COMUNE ADUNANZA O RAUNANZA – Ebrei 10:25

LA COMUNE ADUNANZA O RAUNANZA

In questo scritto parlerò SOLO del versetto di Ebrei 10:25, però analizzando tutto il contesto dei versetti 19-39, in merito alla “comune adunanza”, riportato al versetto 25, che dice: “non abbandonando la nostra comune adunanza come alcuni son usi di fare, ma esortandoci a vicenda; e tanto più, che vedete avvicinarsi il gran giorno.”

Prima di iniziare faccio una piccola premessa:

Sappiamo che, nella scrittura c’è anche qualche passo dove viene riportato il termine “adunanza o raunanza”, riferendosi ad una comunità locale, come ad esempio si comprende leggendo in Giacomo 2:2Perché, se nella vostra raunanza entra un uomo con l’anello d’oro, vestito splendidamente, e v’entra pure un povero vestito malamente…”. In questo versetto però, leggendo tutto il capitolo, si capisce bene che, il contesto è molto diverso dal contesto di Ebrei 10:25. Quindi, nel caso di Giacomo 2:2 è lecito chiamare “raunanza”, la comunità locale, mentre in Ebrei 10:25, come vedremo più avanti, non si riferisce ad una comunità locale, ma all’intero popolo di Dio. Comunque come ho già scritto sopra, parlerò SOLO di Ebrei 10:25 e del suo contesto, per capire meglio perché, l’autore della Lettera agli Ebrei ha scritto, “non abbandonando la comune adunanza”, e a chi era indirizzata questa esortazione. Continua a leggere

La Famiglia di Gesù Cristo

La Famiglia di Gesù Cristo

Domanda: Gesù Cristo era figlio unico o Maria ebbe altri figli?

Se analizziamo bene le scritture, scopriamo che Gesù NON è stato figlio unico, perché, dopo la nascita di Gesù, Maria ebbe figli e figlie con Giuseppe. Infatti i Vangeli dicono chiaramente che, Gesù aveva dei fratelli e sorelle, e alcuni di loro si chiamavano: Giacomo, Iosè, Giuda e Simone. Mentre una delle sorelle, si chiamava Salome o Salomè.

Per comprendere bene, se Maria è stata sempre vergine, oppure no, dobbiamo iniziare a leggere nei Vangeli, partendo dalla nascita di Gesù. Leggiamo: Continua a leggere