I 4 CAVALIERI DELL’APOCALISSE

I 4 CAVALIERI DELL’APOCALISSE – CAP 6

Piccola premessa: Dopo aver letto alcuni commenti su Facebook, dove qualcunoaffermava che il cavallo giallastro di Apocalisse 6:7,8 rappresentava la Cina. Questo perché il COVID-19 è partito appunto da quella nazione. Riguardo a questo voglio farvi notare, che il cavallo giallastro aveva il potere di far morire la quarta parte degli esseri viventi. Per cui, se fosse vero, che il cavallo giallastro è il COVID-19, quante vittime farebbe oggi, sapendo che la popolazione attuale è di circa sette miliardi e mezzo, (7.500.000.000)? Ripeto, provate a immaginare, alla fine di questa pandemia, quanti morti ci sarebbero in tutto il mondo, SE fosse vero, che il cavallo giallastro rappresenta il coronavirus? Inutile fare i conti, perché è chiaro, che la quarta parte di più di sette miliardi e mezzo è una cifra ENORME.Quindi diffidate da chi scrive queste cose. Continua a leggere

LA COMUNE ADUNANZA O RAUNANZA – Ebrei 10:25

LA COMUNE ADUNANZA O RAUNANZA

In questo scritto parlerò SOLO del versetto di Ebrei 10:25, però analizzando tutto il contesto dei versetti 19-39, in merito alla “comune adunanza”, riportato al versetto 25, che dice: “non abbandonando la nostra comune adunanza come alcuni son usi di fare, ma esortandoci a vicenda; e tanto più, che vedete avvicinarsi il gran giorno.”

Prima di iniziare faccio una piccola premessa:

Sappiamo che, nella scrittura c’è anche qualche passo dove viene riportato il termine “adunanza o raunanza”, riferendosi ad una comunità locale, come ad esempio si comprende leggendo in Giacomo 2:2Perché, se nella vostra raunanza entra un uomo con l’anello d’oro, vestito splendidamente, e v’entra pure un povero vestito malamente…”. In questo versetto però, leggendo tutto il capitolo, si capisce bene che, il contesto è molto diverso dal contesto di Ebrei 10:25. Quindi, nel caso di Giacomo 2:2 è lecito chiamare “raunanza”, la comunità locale, mentre in Ebrei 10:25, come vedremo più avanti, non si riferisce ad una comunità locale, ma all’intero popolo di Dio. Comunque come ho già scritto sopra, parlerò SOLO di Ebrei 10:25 e del suo contesto, per capire meglio perché, l’autore della Lettera agli Ebrei ha scritto, “non abbandonando la comune adunanza”, e a chi era indirizzata questa esortazione. Continua a leggere