Principi spirituali per lo studio e la meditazione delle Sacre Scritture (La Bibbia)

Principi spirituali per lo studio e la meditazione delle Sacre Scritture (La Bibbia)

La tua parola è verità

Studiare  e meditare la Bibbia, la parola di DIO, è un’azione che tutti i credenti nati di nuovo dovrebbero compiere ogni giorno. Ogni cristiano, nato di nuovo, è chiamato a studiare le Scritture e a tagliarle rettamente. Un credente che non studia, non esamina, non medita e non legge le Scritture ogni giorno è un credente che rischia di rimanere bambino spiritualmente, carnale e di venir sedotto o ingannato. Come una persona ha bisogno di mangiare del cibo ogni giorno per crescere, per rimanere forte e per sopravvivere; cosi il credente deve mangiare del cibo spirituale ogni giorno. Questo cibo spirituale  è la lettura, la meditazione e lo studio delle Sacre Scritture. Se un cristiano trascura tali cose, come detto prima, rischia di non crescere, di essere sballottato qua e là da ogni vento di dottrina, di rimanere confuso, di rimanere sedotto e  perfino sviarsi dalla fede.

Per studiare le Scritture ci sono dei principi molto importanti che non devono e non possono essere trascurati. Se tali principi vengono trascurati vi è il rischio di non tagliarle e di rimare confusi oltre al rischio di credere in cose sbagliate. Continua a leggere

Annunci

IL PADRE NOSTRO – Non tutti possono dire questa preghiera

IL PADRE NOSTRO – Non tutti possono dire questa preghiera

Ci sono DUE cose fondamentali che, i credenti e i non credenti, DEVONO  tenere in mente PRIMA di fare questa preghiera.

IL PADRE NOSTRO

 “Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome; venga il tuo regno; sia fatta la tua volontà anche in terra com’è fatta nel cielo. Dacci oggi il nostro pane cotidiano; e rimettici i nostri debiti come anche noi li abbiamo rimessi ai nostri debitori; e non ci esporre alla tentazione, ma liberaci dal maligno.” (Matteo 6:9-13)  Riv. Luzzi

Primo punto:

Siamo sicuri che tutti possono chiamare Dio, Padre nostro? Secondo la Bibbia NO.

La bibbia insegna che NON tutti gli esseri umani sono figli di Dio. Infatti  leggiamo che gli uomini sono stati creati da Dio.

(Genesi 5:1,2) “Questo è il libro della posterità d’Adamo. Nel giorno che Dio creò l’uomo, lo fece a somiglianza di Dio; 2 li creò maschio e femmina, li benedisse e dette loro il nome di “uomo”, nel giorno che furon creati.”

Quindi da come leggiamo nella Bibbia, che è la Parola di Dio, gli uomini sono creature di Dio. E per poter diventare figliuoli di Dio bisogna che gli uomini si  RAVVEDONO dai propri peccati e CREDERE che Dio ha mandato nel mondo il suo Unigenito Figliuolo Gesù Cristo, per la salvezza degli uomini, morendo sulla croce per i nostri peccati, e che al terzo giorno lo ha risuscitato dai morti, a motivo della nostra giustificazione. Dio ha stabilito, che Gesù Cristo è l’unica Via che porta al cielo, dal Padre, e che è l’Unico Mediatore tra Dio e gli uomini. Continua a leggere